Anisato di sodio 

viene ottenuto a partire dall’anice stellato ( Illicium verum) per distillazione in corrente di vapore . Dall’olio essenziale viene separato l’anetolo che dopo ossidazione e neutralizzazione con soda si trasforma anisato di sodio .E’ un conservante classificato in cosmetologia con il nome di “conservante non conservante” in quanto non appare nella lista dei conservanti ammessi dall’attuale legislazione sui prodotti cosmetici . 

 
Come si presenta: è un liquido facilmente solubile in alcol  in acqua ma a caldo
 
Impiego cosmetico:  viene utlizzato come conservante ad ampio spettro , abbinato al levulinato , per la sua attività di contrastare la crescita dei microorganismi  aerobi e anaerobi .E’ utilizzato per dare stabilità e conservabilità alle  emulsioni , ai  tensioli come shampo e bagni docia  e nei sieri per il viso .
 
Storia: oltre che come conservate ,è anche un inibitore della tirosinasi
Autore: Porto Pietro
 
Bibliografia:
Documentazione Dr. Staetmans Gmbh, Hamburg
 

 

Il presente approfondimento costituisce opera intellettuale di proprietà di Fitocose s.r.l. non è consentito copiare questo contenuto a meno che non si citi esplicitamente la fonte da cui è stato attinto.

 

I prodotti Fitocose che contengono questo ingrediente:

Tutti i Prodotti

Acqua profumata al Monoi

 8,90

Abbronzatura senza sole

Crema abbronzante senza sole

 12,80

Alfa-idrossiacidi e pelle

Crema viso all’Acido Glicolico 12%

 16,10

Alfa-idrossiacidi e pelle

Crema Acido Mandelico 10%

 16,10

Alfa-idrossiacidi e pelle

Gel Acido Mandelico 10%

 16,10