Farina di  Mandorle  (Prunus amygdalus fruit powderl) .

L’albero del Mandorlo , originario dell’Asia, ha trovato il suo habitat naturale nei paesi del bacino mediterraneo dove viene coltivato su vasta scala . E’una pianta rustica e longeva, che può raggiungere anche i 10m d’altezza,. Le foglie lanceolate e sottili sono simili a quelle del pesco, i fiori sono generalmente di color bianco rosato e fioriscono abbondantemente prima della comparsa delle foglie. Il frutto è un drupa di forma ovale allungata che contiene un mandorla che può essere, secondo le varietà, dolce oppure amara e di varia grandezza.


 Impiego cosmetico:
Dalla macinazione del guscio legnoso della mandorla si ottiene una farina che opportunamente setacciata trova impiego nel settore cosmetico come mezzo levigante per pulire a fondo la pelle.  Il suo utilizzo  principale è rivolto a contrastare le impurità di superficie, a dare luminosità alle pelli opache e spente  e a schiarire le macchie e discromie cutanee . Ottimo il suo abbinamento con cosmetici a base di acido glicolico e mandelico   





Storia e tradizione:
al genere Prunus appartengono piante che danno frutti prelibati e spesso anche oli preziosi: il Mandorlo per esempio, l’Albicocca, il Pesco, il Ciliegio, il Prugno, il Susino. Per il Mandorlo esistono le due varietà dolce e amara , più delicata la prima, più aromatica la seconda

autore : Porto Pietro 

Bibliografia:
G. Proserpio:”L’Ossicrizio” – storie di piante   ed. L’Erbolario – 1999
P. Poggi:”Fitocosmesi il libro” ed. A Oriente – 2010


 
 

 

Il presente approfondimento costituisce opera intellettuale di proprietà di Fitocose s.r.l. non è consentito copiare questo contenuto a meno che non si citi esplicitamente la fonte da cui è stato attinto.

I prodotti Fitocose che contengono questo ingrediente:

Lascia un commento