e poi venne il vecchio Giano
ben avvolto in bianche vesti,
con il suo freddo e il suo inganno
a due facce l’uno all’indietro
e l’altra al nuovo anno
ma il sonno ci colse pian piano
tra le querce e le rose a spine
e fu notte in attesa del germoliar di nuova vita
( Petriscior)

2 pensieri su “Gennaio

Lascia un commento